Associaciò Piutrentanove

Associazione +39, vi presenta il progetto web de Gli Italiani a Barcellona. Questo progetto vive e cresce esclusivamente grazie al contributo di tempo e lavoro volontario di soci e amici dell’Associazione.

Chiunque sia interessato a far parte el progetto puó contattarci qui.

L’Associació Piútrentanove (+39) nasce il 1 dicembre 2011 dall’esperienza del gruppo Facebook “Gli Italiani a Barcellona”, nato in giugno come libero canale online di discussione per la numerosa comunità italiana residente nellacapitale catalana, oggi stimata a circa 25000 persone.

Dopo quasi 5 anni di vita, anche grazie alla promozione di eventi ricreativi, sportivi, culturali o gastronomici organizzati con lo scopo di connettere anche “offline” le persone, il gruppo é riuscito a raggiungere piú di 15000 iscritti e a far conoscere in modo informale tantissimi italiani o persone interessate alla nostra lingua e cultura, ponendosi come punto di riferimento per la comunità italiana (e italofona) residente o di passaggio nella città.

Al fine di massimizzare la sua utilita’ e fare di GIAB il pilastro centrale da cui partono tutte le nostre attivita’ circa due e mezzo fa’ prendemmo la decisione di creare dei gruppi satelliti ad utilita’ generale com: Lavoro & Networking, Affitti & Alquileres, DeporteMercadillo +39, Intercambio Lingustico e GiabCar.

A fronte di questo inaspettato successo, come promotori del gruppo abbiamo sentito l’esigenza di dare vita a una nuova realtà associativa, per continuare a perseguire l’obiettivo di fondo di mettere in rete e dare visibilità – sia online che offline – a diverse e interessanti iniziative e attività della comunità italiana esistente sul territorio.

I principali scopi sociali definiti nello Statuto Associativosono:
  • Promuovere l’identità, la lingua e la cultura italiana sul territorio.
  • Promuovere l’integrazione della comunità italiana residente o che temporaneamente soggiorna sul territorio.
  • Promuovere l’integrazione della comunità italiana con tutte le altre comunità culturali e linguistiche presenti sul territorio. Generare vantaggi di natura materiale e immateriale per tutti i soci, indipendentemente dalla loro nazionalità, credenze religiose e/o politiche, grazie alla creazione di sinergie, alla cooperazione e alla mutua assistenza tra i soci, le aziende e le organizzazioni che saranno parte della rete.
  • Anche se l’associazione nasce a Barcellona il progettogià travalica i confini della città, creando di fatto una rete tra espatriati residenti e altri italiani che hanno o hanno avuto Barcellona come meta finale o importante “tappa intermedia” della propria vita, per poi tornare in Italia o trasferirsi altrove. Da lì il nome scelto “+39”, simbolo familiare a tutti noi italiani residenti all’estero.

Per informazioni contattateci.

Chi Siamo

Francesco Tomarelli

Francesco Tomarelli

"Il romano"

Roma, 1980, imprenditore.

Presidente Asso +39, in GIAB dal 2008.
Determinato, intraprendente, sorridente, espansivo, professionale, “responsabile”.

Luciano Meola

Luciano Meola

”Light Me"

Napoli, 1966, business developer.

Moderatore e collaboratore, in GIAB dal 2013.
Genuino, volenteroso, disponibile, allegro, empatico, "buontempone".

Alessio Merella

Alessio Merella

“Marbella, Sindaco ex Ghevina, Wolf”

Alghero, 1976, ingegnere meccanico.

Tesoriere e admin, in GIAB dal 2009.
Meticoloso, organizzato, responsabile, energico, quadrato, “factotum”.

Linda Marengo

Linda Marengo

"Linus"

Livorno, 1978, fotografa e imprenditrice.

Vice presidente e tuttofare, in GIAB dal 2008.
Leale, Sorridente, dinamica, estroversa, professionale, “creativa”.

Jose Devesa

Jose Devesa

“En mi hambre mando yo”

Sabadell, 1979, Periodista y profesor.

Professore interscambio linguistico, in GIAB dal 2012.
Intraprendente, professionale, organizzato, scrupoloso, sereno, “appassionato”.

Antonio Cilea

Antonio Cilea

"freakarq"

Reggio calabria, 1976, architetto.

Admin e collaboratore, in GIAB dal 2009.
Sornione, altruista, deciso, ordinato, ironico, “mediatore”.

© Copyright - Piu 39 - Grafica: Fabio Soa