Padron Municipal Empadronamiento

Oggi parliamo di Padron Municipal.

Spigheremo nel modo più semplice possibile la procedura dell’empadronamiento, ossia la registrazione all’anagrafe Municipale di Barcelona.

In primo luogo precisiamo che l’iscrizione non comporta l’immediata cancellazione dalla residenza italiana.

Su quest’ultima procedura che sarà approfondita aparte quando parleremo dell’AIRE (l’elenco dell’Anagrafe Italiani Residenti all’Estero).

L’empadronamiento è l’unico documento ufficiale che accredita il tempo di permanenza sul territorio spagnolo.

Requisito necessario fondamentale è il “domicilio”, ossia dichiarare di vivere in un appartamento di proprietà, in affitto o presso la casa di un familiare e/o amico che figura come Ospitante, anche momentaneo.

Stabilito il “dove” si verifica in quale “Oficines d’Atenció al Ciutadà (OAC)” si deve ottemperare la procedura , per l’elenco completo seguire il link:
www.guiabcn.cat

Nel caso in cui l’appartamento in cui abitate sia di Vs proprietà o in affitto basterà esibire originale e copia del documento di proprietà e/o contratto di afitto.

Nel caso in cui co-abitiate in un appartamento con un familiare e/o con un amico e/o in un appartamento condiviso sarà il titolare del documento di proprietà e/o del contratto di fitto a doverVi accompagnare personalmente in quanto dovrà firmare come “garante” ed, allo stesso tempo accettare che il Vs nominativo si aggiunga a quelli già dichiarati per quel determinato appartamento.

Con i documenti di cui sopra ( o accompagnati dal c.d. delegante) vi basterà presentarvi al municipio piu’ vicino al vostro domicilio con il Vs passaporto e/o Carta d’identità (originale e fotocopia) per procedere all’empadronamiento.

Se a trasferirsi è una coppia (un matrimonio) l’unica differenza risiede che all’atto della procedura va esibito il certificato di matrimonio (si precisa che è essenziale provvedere in Italia a farsi rilasciare dal Comune in cui si è contratto matrimonio un Certificato Internazionale, ossia un certificato che viene emesso con indicazioni in tutte le lingue della UE per evitare di dover procedere, come richiesto dai solerti impiegati del municipio, alla traduzione del detto documento presso un c.d. traduttore giurato con costi che oscillano tra 40 e 60 €uro ).

Se sono presenti minori vanno esisbiti i Certificati di nascita dei minori (conviene sempre di farsi rilasciare dal Comune in Italia i già indicati Certifciati Internazionali) e, per gli stessi la carta d’identità (originale e fotocopia), oltre il certificato di Stato di Famiglia (sempre in forma di Certtificato Internazionale).

Bisogna rilevare che nei vecchi passaporti si riportava il nominativo dei figli minori ma che la prassi richiede l’esibizione della carta d’identità del minore (ripeto originale e fotocopia). La proceduta va integrata con un “formulario” rilasciato dall’OAC.

Nel suddetto formulario vanno solo indicati i dati personali (nome cognome data nascita e dati Vs documento d’identità e/o passaporto). Infine risulterete iscritti al Padròn Municipal de la ciudad de Barcelona e potrete richiedere il c.d. “volante de empadronamiento” (una sorta di certificato che attesta la vostra residenza a Barcelona e la data di inizio della stessa).

Altre informazioni

© Copyright - Piu 39 - Grafica: Fabio Soa